Portale della Segreteria Nazionale
Dipartimento Autostrade
Lunedi 25 ottobre 2021
Cerca:
41m
Audizione informale Commissione Trasporti Camera

Intervento del Segretario Generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi nell'audizione informale alla Commissione Trasporti della Camera sulle misure contenute nel Piano Nazionale di Rippresa e Resilienza. 

Uiltrasporti, nell’ambito del PNRR, reputa altresì necessario il riassetto normativo sulle concessioni autostradali con un sistema regolatorio univoco per tutte le concessioni attualmente in essere e pretendendo gli investimenti indispensabili per la costruzione, la manutenzione e la sicurezza delle infrastrutture. In tale ambito si rileva che la manutenzione e la sicurezza sono fondamentali per il pieno esercizio del diritto alla mobilità dei cittadini e per lo sviluppo economico e sociale del Paese.

In questo la regolamentazione delle Concessioni autostradali rappresenta un aspetto essenziale non rinviabile. Deve essere chiara l’obbligatorietà in capo alle società concessionarie di garantire agli utenti idonei standars di sicurezza e di servizio, attraverso la regolare effettuazione della manutenzione ordinaria e straordinaria della rete, il mantenimento di un presidio fisico in tutti i caselli così come attraverso l’offerta di adeguati servizi di assistenza sulla rete.

Giudichiamo necessario un sistema tariffario più contenuto ed equo che tenga conto del servizio all’utenza oltre che di quanto sopra esplicitato. Sono indispensabili regole chiare finalizzate ad impedire alle imprese concessionarie di scaricare i costi di questa stessa misura sul lavoro e/o sui servizi all’utenza, sull’assistenza al traffico e sulla sicurezza della viabilità. Specificamente riteniamo necessario un chiarimento rispetto alla delibera dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti sulla determinazione delle tariffe di pedaggio delle concessioni autostradali, laddove al punto 3.1 lettera a) “attività autostradali” nella sezione 1 paragrafo 3 “individuazione delle Attività pertinenti”, ci si limita a richiamare le attività attinenti “alla progettazione, costruzione, gestione nonché alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle tratte autostradali destinate alla circolazione dei veicoli.

Lasciando le attività di supporto e assistenza alla circolazione autostradale così come le attività di presenziamento minimo h24 nei caselli (come determinati dal concedente), in una pericolosa indeterminatezza, si mette a rischio il tema della sicurezza degli utenti nonché quello dell’occupazione dei dipendenti, relegandole nella parte soggetta ad efficientamento (previste alle lettere b) e c) del punto sopra richiamato) alla pari delle attività collegate allo sfruttamento commerciale delle aree e delle pertinenze autostradali.

Roma, 5 febbraio 2021 - Uiltrasporti Nazionale
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma
Credits to: The Linux project - The PHP language - The TCPDF software - JAVA scripting - MySql database - The tinyMCE online editor - Plupload uploading engine.